V di Varese - Stampa grafica in edizione limitata

  • In Offerta
  • Prezzo di listino €28,00
Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al momento del pagamento.


LA CITTA’ GIARDINO

Anche Varese, come Roma, è adagiata su sette colli,: il Colle di Biumo Superiore, di San Pedrino, di Campigli, di Sant'Albino, di Giubiano, di Montalbano e dei Miogni.

Con il tempo questi colli sono stati abitati ed edificati dalle famiglie della borghesia milanese. Ancora oggi, appena fuori dalla città, si possono ammirare le Ville Rurali del tempo.

Prende il nome di Città Giardino perché ricca di parchi e ville signorili, edificate nel 1700. Ce ne sono circa un centinaio, ma tra tutte il più famoso è il Palazzo Estense, residenza di Francesco III d’Este, Duca di Modena e signore di Varese dal 1765.

Una curiosità è che i varesini sono anche chiamati “bosini”, termine che inizialmente riguardava solo il nucleo storico della città ma che col passare del tempo ha finito col comprendere tutti gli abitanti delle castellanze del comune. L'origine di bosino viene in genere associata ad Ambroeus, ovvero sant'Ambrogio, in quanto la storia di Varese è particolarmente legata a questo vescovo di Milano del IV secolo.

Lo sapevate che si deve proprio ad un “bosino” la vera prima autostrada mai costruita!?

La cosiddetta Autostrada dei Laghi è il risultato della necessità, sentita negli anni venti del XX secolo, di unire Milano alle vicine città di Como e Varese e con le zone turistiche del Lago di Como e del Lago Maggiore. Fu l'ingegnere Piero Puricelli che concepì l'idea dell'autostrada come "via per sole automobili" cioè riservata al traffico veloce. Il 21 settembre del 1924 viene inaugurato a Lainate il primo tratto, da Milano a Varese (attualmente classificato come A8), di quella che diverrà l'autostrada dei Laghi e che sarà la prima autostrada a pedaggio realizzata in Italia e nel mondo. 

Storia e natura si fondono nello scenario mozzafiato che incornicia la città e tutto il Varesotto.

La cucina locale ed i sapori dei deliziosi piatti tradizionali che si assaporano nelle tipiche trattorie non fanno che accrescere la voglia del turista di fermarsi e godersi la Città e la campagna circostante.

E’ giunta l’ora dei saluti, ci vediamo alla prossima città, sempre in punta di pennino.

Tristano Bosi 


Firmate e timbrate in originale e in numero limitato

La stampa viene inviata nuda, senza cornice, in un apposito tubo di cartone.

In alternativa puoi richiedere il cartoncino già incorniciato con cornice nera (solo per misure 30x40 e 40x50)

Tutte le stampe a prescindere dalla tipologia che scegli (solo stampa oppure con cornice) vengono timbrate e firmate da me in originale. Sono anche numerate e in numero limitato (tranne il Formato A4 che viene solo timbrato e firmato).

Una volta raggiunti i 500 pezzi per ogni formato, questa opera non sarà più disponibile in quel determinato formato.

Personalizzazione

Sotto la stampa puoi richiedere una frase personalizzata (solo dai formati Small in sù)

Sotto questa stampa puoi inserire una frase personalizzata per soli 10 € aggiuntivi. Può essere una frase in patuà, un proverbio dialettale, il tuo nome o quello di una persona cara, una data per te significativa...insomma quello che vuoi!

Garanzia 100%

Non sei soddisfatto del tuo acquisto? La qualità non è quella che ti aspettavi? Volevi fare un regalo originale ma non è stato gradito? 

Se per qualsiasi motivo non ti dovesse piacere quanto hai ordinato basta fare domanda alla nostra assistenza entro 30 giorni dalla data di ricezione e rispedirmi a tue spese la merce ordinata. Ti verrà rimborsato l'intero importo.

Se invece dovessi ricevere la merce strappata o danneggiata in qualche modo allora contatta sempre l'assistenza per ricevere una nuova spedizione.